Tu sei qui

Deutsche Bank

16 nuove aziende in ELITE grazie alla Lounge di Deutsche Bank Italia

  • Fatturato aggregato delle nuove aziende pari a 825 milioni di euro per un totale di risorse impiegate pari a oltre 2.000 persone
  • Terza classe di aziende all’interno della Lounge di Deutsche Bank
  • 17 le società della prima classe della Lounge di Deutsche Bank che terminano oggi il percorso iniziato a giugno 2016

Con l’ingresso di 16 società, ELITE raggiunge quota 895 società con ricavi aggregati pari a 64 miliardi di euro per oltre 310.000 posti di lavoro. Le società italiane nel programma sono 570.

Le nuove aziende, che iniziano oggi il loro percorso in ELITE, partecipano alla terza classe di società della Lounge di Deutsche Bank Italia con l’obiettivo di creare un ambiente dedicato che mette il cliente della banca al centro di un network di opportunità e di valore.

Luca Peyrano, CEO di ELITE, ha detto:
“ELITE consolida ulteriormente il legame con Deutsche Bank in Italia grazie a questo terzo gruppo di aziende. In soli ventiquattro mesi sono quasi 50 le aziende accompagnate dalla banca in ELITE. Le nuove società che entrano oggi nella community ELITE rappresentano tanti settori di eccellenza del tessuto imprenditoriale del Paese. Il successo della collaborazione con il sistema bancario, avviato con il modello della Lounge, conferma l’evoluzione del modello di relazione tra banca e impresa e siamo certi che anche queste nuove aziende potranno beneficiare della possibilità di confrontarsi con imprenditori eccellenti provenienti da oltre 30 Paesi a livello internazionale”.

Silvio Ruggiu, Head of Advisory Clients di Deutsche Bank in Italia, ha commentato:

“Siamo molto soddisfatti della collaborazione virtuosa che stiamo portando avanti con ELITE, che è parte del più generale impegno con cui da sempre Deutsche Bank affianca le realtà imprenditoriali italiane più dinamiche, capaci di innovarsi e di cogliere le sfide della competizione globale. Un impegno che da un lato si concretizza nel supporto che forniamo attraverso la più tradizionale attività bancaria e dall’altro nella realizzazione di progetti ad hoc, come appunto quello con ELITE. Provenienti da diversi settori e nove differenti regioni d’Italia, con un fatturato compreso fra i 15 milioni e i 290 milioni di euro, le 16 aziende della terza classe rappresentano al meglio la complessità e l’eccellenza del tessuto industriale italiano. Sono certo che anche per loro, come per le aziende che oggi dopo due anni terminano la prima classe, quello con ELITE sarà un percorso di crescita e sviluppo che darà importanti risultati”.

 

Scarica il Pdf per il comunicato integrale.